Welsh Terrier

Tranquillo con i bambini, è un cane affettuoso e dal carattere dolce

  • Carattere
    80%
  • Energie a disposizione
    70%
  • Cura del pelo
    50%
  • Rapporto con i bambini
    60%
  • Problemi con altri animali
    25%

GRUPPO ENCI

Gruppo 3

TAGLIA

Piccola

ASPETTATIVA DI VITA

14-16 anni

  • Le origini
  • Il carattere
  • Lo standard di razza
Il Welsh Terrier è una razza che ha un notevole passato come cane da lavoro; è forse un po’ meno esuberante di qualche altro terrier.Come molti cugini, era originariamente usato per cacciare la volpe, il tasso e anche la lontra.Il Welsh e il Lakeland Terrier, che hanno considerevole somiglianza, possono aver avuto un’origine comune ai tempi che precedettero l’invasione della Britannia da parte dei Romani, quando i Celti, che possedevano questi cani, si ritirarono sulla montagne del Welsh e nel Lake District.Non ufficialmente il Welsh Terrier era presente nelle sue terre già a inizio ‘800, l’esordio ufficiale in esposizione però è del 1880, subito dopo è stato fondato il primo Club di razza che ha di certo dato una mano ad ottenere nel 1886 il riconoscimento dal Kennel Club inglese.
Tipico rappresentante dei terrier, il Welsh Terrier mostra un carattere coraggioso che non conosce pari tra i suoi cugini.Grintoso fino all’incoscienza, ha bisogno di essere bene educato e socializzato.Anche se si ricicla da cane da compagnia senza problemi, pur essendo da caccia, il Welsh Terrier è comunque un cane molto dinamico.Quindi necessita di lunghe uscite, ma anche avere su di sé l’attenzione e poter essere parte attiva nella vita della famiglia.

ASPETTO GENERALE

Brillante, laborioso, ben proporzionato e compatto. 

COMPORTAMENTO – CARATTERE

Affettuoso, obbediente e facile da gestire. Allegro e vivace, raramente di natura timida. Sportivo e coraggioso ma decisamente non aggressivo, sebbene sempre capace di difendersi quando è necessario.
  • Testa - regione del cranio

    Cranio: piatto, di moderata ampiezza fra gli orecchi

    Stop: non troppo marcato
  • Testa - regione del muso

    Tartufo: nero

    Muso: di media lunghezza fra lo stop e la punta del tartufo

    Mascelle/Denti: mascelle potenti, nettamente delineate, piuttosto profonde e di buona presa; forti, con perfetta, regolare chiusura a forbice, cioè con i denti superiori che si sovrappongono strettamente agli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.

    Occhi: relativamente piccoli, scuri, dall’espressione che rivela il temperamento. Un occhio rotondo, pieno non è desiderabile.

    Orecchi: a forma di V piccoli, dalla cartilagine non troppo sottile, inseriti abbastanza alti, portati in avanti e aderenti alle guance
  • Collo

    di moderata lunghezza e spessore, leggermente arcuato, s’inserisce elegantemente nelle spalle.
  • Corpo

    Dorso: corto

    Rene: forte

    Torace: buona profondità e moderata larghezza. Costole ben cerchiate.
  • Coda

    prima era generalmente tagliata.

    Tagliata: bene inserita. Portata eretta ma non troppo gaiamente.

    Non tagliata: ben inserita. Portata eretta ma non troppo gaiamente. In armonia generale col resto del corpo
  • Arti anteriori

    Spalla: lunga, obliqua e ben all’indietro

    Gomito: perpendicolare al corpo: movimento sciolto ai fianchi

    Avambraccio: arti diritti e muscolosi, con buona ossatura

    Metacarpi: diritti e potenti

    Piedi anteriori: piccoli, rotondi e da gatto
  • Arti posteriori

    Aspetto generale: forti

    Cosce: muscolose, di buona lunghezza

    Metatarsi: garretti ben angolati, ben discesi e provvisti di buona ossatura

    Piedi posteriori: piccoli, rotondi e da gatto
  • Movimento

    anteriori e posteriori avanzano diritti e paralleli.

    I gomiti si muovono, liberamente, perpendicolari al corpo, e le ginocchia non deviano in dentro né in fuori.
  • Mantello - pelo

    duro, ruvido, molto fitto e abbondante. Non desiderabile un pelo senza sottopelo.
  • Mantello - colore

    è preferito il nero e fuoco; o nero grizzle e fuoco, senza pennellature nere sulle dita. Il nero sotto i garretti decisamente indesiderato
  • Taglia

    Altezza al garrese.
    Non eccedente i 39 cm.

    Peso: 9 – 9,5 kg
  • Difetti

    Qualsiasi deviazione dai punti di cui sopra dovrebbe essere considerata difetto, e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità, e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane, e sulla capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.
  • Difetti eliminatori

    - Cane aggressivo o eccessivamente timido
    - Ogni cane che presenti chiaramente anomalie fisiche o comportamentali, sarà squalificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *